sabato 22 giugno 2019

Codice di condotta sulle valutazioni commerciali

Il Garante ha approvato il "Codice di condotta per il trattamento dei dati
personali in materia di informazioni commerciali", ossia il codice che
riguarda le aziende che analizzano le caratteristiche delle aziende per
elaborare valutazioni a scopo commerciale:
- https://www.gpdp.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/9119868.

Ho riscritto la definizione di "attività di informazione commerciale",
sperando di essere stato chiaro. Ad ogni modo, è possibile usare la
definizione "ufficiale". Inizialmente, erroneamente, pensavo si trattasse
dei contact centre. La lettura mi ha smentito.

I codici di condotta sono regolati dall'articolo 40 del GDPR. Interessante
(come anche da comunicato stampa del Garante) è il ruolo dell'Organismo di
monitoraggio (OdM), previsto dall'articolo 41 del GDPR, che dovrà essere
valutato in senso all'EDPB.

Ho avuto modo di rileggere il GDPR su queste cose e mi è sembrato strano il
meccanismo degli OdM (unici per ciascun codice di condotta), molto
differente da quello relativo agli organismi di certificazione (che sono in
concorrenza tra loro e controllati da Accredia). Ci sarebbe materia per
riflettere.

Per finire, visto che potrei aver scritto sciocchezze (vi prego di
segnalarmele), invito a leggere direttamente la newsletter del Garante:
- https://www.gpdp.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/9120035

Nessun commento:

Posta un commento